AGCOM contro TELECOM e VODAFONE

E’ del bollettino di Aprile dell’ Agcom, l’autorità per le garanzie nelle Comunicazioni, la notizia che fa felice i consumatori e mette in guardia TELECOM da comportamenti che ultimamente erano sempre più diffusi.

L’ Autorità ha reso nota la decisione con la quale, all’esito di una complessa e approfondita istruttoria, ha decretato la vessatorietà di alcune clausole di ius variandi unilaterale imposte da Telecom negli ultimi contratti.

L’Autorità ha infatti sostenuto che le modificazioni apportate sono prive delle indicazioni che meriterebbero delle modificazioni unilaterali di condizioni contrattuali. In particolare le modificazioni possono avvenire in presenza di  ” giustificato motivo”, della definizione della modalità e della forma con cui la modifica sarà, di volta in volta, comunicata al consumatore e di tutte le giustificate motivazioni in presenza delle quali possono divenire legittime le variazioni contrattuali da parte del professionista, incluse quelle economiche.

Earth Globe with mobile phone on a white background

E inoltre sempre del bollettino la notizia che l’autorità ha avviato due istruttorie per l’attività di Telemarketing aggressivo di  Vodafone e Telecom per comportamenti avvenuti tra il 2014 e il 2017.

 

Ecco un link per approfondire il bollettino.

 

 

 

E.A.

“Realizzato nell’ ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015″.

 

55 Visite
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *