Amazon sanzionata per pratiche commerciali scorrette

Con provvedimento del 9 marzo l’Autorità Garante Concorrenza e Mercato ha sanzionato due società di Amazon per pratica commerciale scorretta, in particolare per aver omesso  informazioni precontrattuali obbligatorie come quelle sulla
garanzia legale di conformità come previste dal Codice del Consumo. Inoltre, Amazon è stata accusata di aver limitato l’esercizio dei diritti post vendita, rifiutando di prestare assistenza e limitando la garanzia legale nel caso di acquisti sulla piattaforma marketplace.
Riguardo, in particolare, al marketplace, l’Autorità ha dichiarato che “il Sito non evidenzia in maniera chiara e agevolmente percepibile, già dal primo contatto, la circostanza che alcuni beni sono venduti da soggetti terzi e indipendenti”. Amazon “non fornisce alcuna informazione in merito al ruolo svolto dallo stesso nella transazione (ossia di mero “intermediario”). Tale carenza è significativamente più idonea ad ingenerare confusione atteso che Amazon, in taluni casi, gestisce direttamente la spedizione dei prodotti e il servizio di reso degli stessi. (…)  Infine, in tali casi anche il recesso viene gestito dallo stesso professionista.”
L’Autorità ha ritenuto di multare Amazon per 300.000 euro e ha chiesto di modificare le informative del sito.
Il testo integrale del provvedimento di seguito:
PS9353_chiusura

249 Visite
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *