venerdì, 4 agosto 2017

AUMENTO DEL 10% DELLE TARIFFE DEI TAXI, CONTRARIETA’ DI FEDERCONSUMATORI

IMG_0193
Share |

Federconsumatori esprime un giudizio negativo sull’intesa tra il Comune di Bologna e le Organizzazioni dei tassisti che prevede un aumento medio delle tariffe del 10%.
L’Associazione aveva già manifestato a suo tempo, nell’ambito degli incontri specifici previsti nelle commissioni convocate dall’Amministrazione Comunale, la contrarietà ad aumenti dei servizi offerti dai taxi che si riversano poi sui cittadini bolognesi già colpiti da tassazioni ed aumenti di vario genere.
Allo stesso tempo, in quella sede, Federconsumatori fece una proposta di attivazione di alcune agevolazioni dei costi taxi, ad esempio tariffe concordate per i giovani per la notte del sabato, proposte che non hanno ancora trovato riscontro.
L’aumento previsto nella misura del 10% colloca la città di Bologna, come costo previsto per una corsa urbana, tra le più care del Paese e seconda solo a Rimini nella Regione.
Riteniamo necessario che nell’ambito dell’intesa si preveda una migliore comunicazione e certezza sull’applicazione delle agevolazioni tariffarie previste per alcune fasce di cittadini.

feder bologna

 

 

 

 

 

 

 

 

E.A.

“Realizzato nell’ ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015″.

Inserito nella categoria: News - Tags: , , ,

Sito realizzato nell'ambito del programma generale di intervento 2009 della Regione Emilia Romagna con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico