Bonus e bollo auto ecologiche ER: come ottenerli

ECOBONUS

Il prossimo 24 maggio scade il termine per richiedere il contributo della Regione Emilia-Romagna per l’acquisto di una auto elettrica, ibrida, a metano e GPL. Il bando, di cui abbiamo parlato in questo articolo, è riservato a residenti in Emilia-Romagna che abbiano ISEE familiare inferiore a 35.000 euro e che rottamino un’auto a diesel fino a Euro 4 e benzina fino a Euro 1.
Per ottenere il contributo occorre presentare domanda entro e non oltre le ore 14.00 del 24 maggio 2019 accedendo all’apposito portale sul sito della Regione.
Si utilizzano le proprie credenziali SPID o FedERa che si possono ottenere presso il proprio Comune.
La nostra associazione dà assistenza per la presentazione delle domande: potete chiamare il n.051/6087120 o scrivere su info@federconsumatoribologna.it

SCONTO AL CONCESSIONARIO

In aggiunta all’ecobonus, è previsto dal Protocollo d’intesa sottoscritto nel 2018 tra Regione Emilia-Romagna, ANFIA, UNRAE e FEDERAUTO, uno sconto di almeno il 15 % sul prezzo di listino che sarà applicato direttamente al concessionario.

CONTRIBUTO BOLLO

Infine, è prorogato anche per il triennio 2019-2021 il contributo per il pagamento del bollo auto per chi acquista un’auto cat. M1 – con alimentazione ibrida (benzina/elettrico, gasolio/elettrico, gpl/elettrico, metano/elettrico, benzina/idrogeno). Il contributo va richiesto tramite portale accendendo con le credenziali SPID o FedERa.
Chiariamo che non si tratta di un’esenzione: il bollo va comunque pagato e la regione darà un contributo a titolo di “rimborso” non superiore ad euro 119.00, per tre anni, senza bisogno di presentare nuova domanda. Tutte le informazioni sul sito della regione.

ECOBONUS NAZIONALE

Queste agevolazioni, che sono riservate ai residenti in Emilia.Romagna, si sommano a quelle previste a livello nazionale per l’acquisto di auto elettriche o ibride, che vengono applicate direttamente dal concessionario.

484 Visite
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *