Emergenza Telefonia: i risultati della Federconsumatori di Bologna ed i rimedi possibili per la tutela dei consumatori

Il contenzioso nel settore della telefonia in Emilia Romagna ed in particolare a Bologna ha raggiunto oramai cifre impressionanti. Ogni anno i numeri dei reclami e dei contenziosi gestiti dalla Federconsumatori di Bologna contro gli operatori telefonici  sembrano non cambiare.
L’utente si vede sovente diventare cliente di una compagnia telefonica senza avere mai manifestato alcuna volontà in tale senso; scopre casualmente che sulla linea telefonica il proprio operatore ha attivato un servizio mai richiesto; si ritrova inspiegabilmente senza linea nonostante i regolari pagamenti delle bollette …
Il consumatore è dunque costantemente sballottato fra affermazioni e/o condotte incomprensibili e contraddittorie. Cambia il nome dell’operatore telefonico coinvolto, ma il trattamento riservato dalle società telefoniche ai consumatori, spesso persone anziane, è quasi sempre avvilente. Davanti all’evidenza, poi, il rimedio sembra impossibile, e i consumatori vivono vere e proprie odissee chiamando i call center (187, 155, etc.) per ricevere chiarimenti o informazioni, obbligati ad inviare raccomandate, reclami, fax, e a perdere del tempo per risolvere dei problemi mai voluti e mai cercati…
Per tutto questo e per offrire un ulteriore strumento ai consumatori bolognesi, la Federconsumatori di Bologna nel 2008 ha creato uno sportello monotematico di consulenza ed assistenza legale, prettamente dedicato ai problemi ed ai contenziosi relativi ai servizi telefonici: lo “Sportello Emergenza Telefonia”. Presso tale sportello, operativo a Bologna in via del Porto n. 16 ogni venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00, previo appuntamento telefonico al nr. 051/6087120, i consumatori possono trovare un operatore dell’Associazione, altamente qualificato nel settore della telefonia, pronto a dare i consigli e l’opportuna assistenza per la risoluzione dei problemi di cui sono rimasti vittime.  E i risultati si vedono, anche grazie al lavoro di squadra della nostra associazione, dei suoi volontari  e dei suoi legali di riferimento che, proprio per unire le forze a tutela dei consumatori, all’interno della Consulta Legale hanno costituito il Gruppo Telefonia. I numeri parlano chiaro. Nel 2009, infatti, la Federconsumatori ha gestito 523 pratiche riguardanti questioni telefoniche, discutendone in conciliazione presso il Co.re.Com Emilia Romagna nr. 323 ed ottenendo transazioni per i consumatori nel 76 % dei casi (247 pratiche). Alcune delle posizioni non conciliate (ricordo che il tentativo di conciliazione nel settore della telefonia è obbligatorio) sono sfociate in cause ed altre, nel numero di 30, sono state seguite presso l’Autorità per le Comunicazioni nella procedura di definizione successiva alla conciliazione. Queste 30 posizioni sono state tutte definite con accordi e con piena soddisfazione per gli utenti. Complessivamente, quindi, gli accordi conciliativi raggiunti a favore dei consumatori bolognesi tra fase conciliativa Corecom e fase AGCOM sono stati pari a 277 pratiche su 323, corrispondenti all’85% delle posizioni aperte, con ben 150.050,89 Euro recuperati e/o risparmiati dagli associati Federconsumatori (Euro 54.372,00 a titolo di storni di fatture contestate ed Euro 95.678,89 a titolo di indennizzi e risarcimenti). Dei risultati importanti, quindi, senza fare delle cause e senza sopportare delle spese legali così come anche i tempi lunghi ed i rischi di un giudizio. Risultati importanti che dimostrano che uniti contro i grandi si può e che non bisogna rinunciare a far valere i propri diritti, specie quando esiste un’associazione come la Federconsumatori, strutturata ed organizzata su tutto il territorio di Bologna e Provincia, in grado di dare risposte concrete alle esigenze concrete dei cittadini anche tramite strumenti alternativi di risoluzione delle controversie, come le conciliazioni! Se avete un problema con un operatore telefonico, quindi, prima di dire la classica frase “non faccio nulla tanto non conviene” telefonate alla ns associazione al nr. 051.6087120 per avere gratuitamente tutte le informazioni necessarie per una decisione consapevole. Ricordiamoci, infatti, che CONSUMATORE ORGANIZZATO CONSUMATORE MEZZO SALVATO!

Avv. Giampiero Falzone
Coordinatore Gruppo Telefonia

Consulta Legale Federconsumatori Bologna

(Foto “Peacock on Telephone Boxes” di Dave Pearson su Flickr.com)

262 Visite
2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] nelle controversie in materia di servizi telefonici, come già in passato (si veda ad esempio qui o qui). In quattro sentenze pronunciate dai Giudici di Pace di Bologna e Budrio e in una decisione del […]

  2. […] delle comunicazioni elettroniche, fin troppo tormentato, come dimostrano i nostri interventi (qui, qui e qui […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *