Dal 4 maggio prestazioni sanitarie anche nelle farmacie

E’ stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto ministeriale 16 dicembre 2010, recante disposizioni per l’erogazione, da parte delle farmacie, di alcune prestazioni sanitarie, prima riservate agli ambulatori medici e agli ospedali.
Le prestazioni possono essere effettuate solo da infermieri o fisioterapisti (abilitati e iscritti ai rispettivi ordini professionali), che affiancano quindi i farmacisti e possono, se necessario,  avvalersi del loro supporto.

All’interno della farmacia gli infermieri possono, ad esempio, effettuare medicazioni e praticare iniezioni intramuscolo, controllare che i pazienti eseguano correttamente le terapie, consigliarli ed aiutarli nella prima diagnosi. Gli infermieri possono anche operare al domicilio del malato, per effettuare tutte le prestazioni a loro demandate dal medico.  I fisioterapisti possono invece visitare i pazienti all’interno della farmacia per definire le terapie riabilitative, ed effettuarle direttamente sul posto.

Per lo svolgimento di queste attività, le farmacie  devono rispettare tutte le norme igienico-sanitarie previste per le stesse attività ove effettuate in ambulatorio.

Si potranno ottenere in farmacia sie le prestazioni a totale carico del paziente, sia quelle poste a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
Di seguito il testo del decreto:

DECRETO del 16 dicembre 2010

(Foto “Pharmacy” di dawe2k5 su Flickr.com)

167 Visite
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *