Articoli

BOND ARGENTINA: ATTENZIONE ALLA PRESCRIZIONE!

I possessori di Bond Argentina che sono rimasti danneggiati dal default hanno tempo fino al 21 dicembre 2011 per chiedere il risarcimento di quanto perso alla propria banca.
In quella data, infatti, scatterà il termine di prescrizione decennale per l’azione di responsabilità contrattuale nei confronti degli istituti di credito che hanno venduto il titolo “tossico” ai propri clienti.

La responsabilità della banca e infatti di tipo contrattuale, per questo sottoposta al termine decennale di prescrizione, che decorre dalla data del default, il 21/12/2001. Dopo il 21 dicembre qualunque azione che verrà intrepresa contro la propria banca si scontrerà con l’ostacolo insormontabile della prescrizione
Per questo motivo, Federconsumatori Bologna invita tutti i possessori di Bond Argentina che non hanno mai inviato alla propria banca una lettera di costituzione in mora, e che quindi non hanno effettuato alcun atto interruttivo della prescrizione, a chiamarci al n.051/6087120 per un appuntamento.

SI ricorda che il risarcimento può essere chiesto anche da chi ha aderito all’arbitrato internazionale ICSID o all’OPS (offerta pubblica di scambio) o abbia venduto i titoli nel frattempo.

volantino assemblea argentina

comunicato stampa argentina

(Foto di Images_of_money su Flickr.com)

382 Visite

Risparmio tradito: recuperati 43 milioni di euro.

La Federconsumatori Emilia-Romagna ha fatto il punto delle azioni di tutela dei risparmiatori coinvolti nei crac finanziari degli ultimi anni. Tra il 2004 e il 2010 sono state ottenute 163 sentenze definitive favorevoli al risparmiatore, a cui si aggiungono le 710 transazioni in sede giudiziaria e 544 conciliazioni extra-giudiziarie. In totale, nella sola Emilia-Romagna sono stati ottenuti 43 milioni di euro di rimborsi.

L’entità degli importi recuperati va dal 70 all’80% del capitale investito, ma in alcuni casi il giudice ha riconosciuto anche il rimborso degli interessi permettendo al risparmiatore di ottenere più del 100% del capitale. Inoltre, alcuni risparmiatori che hanno affiancato alla causa civile, nei confronti della propria banca, anche la costituzione di parte civile al processo penale per il risarcimento del danno morale, hanno ottenuto, dalla somma di entrambi i risarcimenti, la piena soddisfazione.

Nella provincia di Bologna, i rimborsi sono stati, finora, pari a quasi 4 milioni di euro, ed alcuni procedimenti sono ancora pendenti.

Nel frattempo, si avvicina la prescrizione per chiedere il risarcimento dei danni alla propria banca per i crac Argentina, Cirio e Parmalat. A dicembre, infatti, chi non ha agito nei confronti della banca perderà tutti i suoi diritti di avere giustizia. Consigliamo pertanto di recarsi immediatamente preso le sedi Federconsumatori per avere un parere sulla propria posizione.

Rassegna stampa sull’argomento:

Articolo Repubblica Bologna 28/09/2011

Articolo Il Resto del Carlino 28/9/2011

Articolo L’informazione 28/09/2011

Articolo ANSA 28/09/2011

Articolo Il Salvagente

459 Visite

Bond Argentina: incontro Federconsumatori Forlì-Cesena

Riceviamo e volentieri diffondiamo:

Il giorno martedì 12 luglio 2011 si terrà c/o la Sala Polivalente Iris Versari di Portico di Romagna un incontro informativo organizzato da Federconsumatori Forlì Cesena dal titolo:

Ultimo treno per l’Argentina: Si avvicina la prescrizione. Cosa possono fare i risparmiatori traditi?

Relatore: Avv. Ilich Mambelli

Locandina Argentina

439 Visite

Argentina: sentenza Tribunale Venezia n. 1114 del 30/05/2007

Nullità dell’ordine di acquisto di titoli Argentina per vizio di forma

sentenza 30-05-07

401 Visite

Argentina: sentenza Tribunale di Bologna n.827 del 17/04/2007

La sentenza, ottenuta dagli Avv. Paola Pizzi e Antonio Mumolo, collaboratori di Federconsumatori Bologna, dichiara la nullità del contratto di acquisto di titoli Argentina effettuata fuori dei locali commerciali, per violazione dell’art.30 t.u.f.

tribunaleBologna 17-4-2007

412 Visite

Argentina: sentenza Tribunale di Milano n.1223 del 31/01/2007

Nullità del contratto di compravendita di titoli Argentina per vizio di forma.

sentenza 1223-07

378 Visite

Argentina/Cirio: sentenza Tribunale di Novara n. 14 del 10/01/2006

Rigetto della domanda di nullità di un investitore Argentina e Cirio.

sentenza 14-2006

416 Visite

Argentina / Cirio: sentenza Tribunale di Modena del 14/10/2005

Rigetto della domanda di nullità e/o annullabilità e risarcimento del danno per un investitore di obbligazioni Argentina e azioni Cirio

sentenza modena 14-10-05

370 Visite

Argentina: sentenza Tribunale di Mantova del 10/12/2004

Nullità del contratto di negoziazione di titoli obbligazionari stipulato fuori sede che non contempli la facoltà di recesso a favore dell’invesitore.

tribunale mantova 10-12-2004

386 Visite

Argentina: sentenza Tribunale di Mantova del 10/12/2004

Nullità del contratto di negoziazione di obbligazioni stipulato fuori dai locali commerciali che non contempli la facoltà di recesso dell’investitore

sentenza mantova 10-12-04

384 Visite