Articoli

Uragano Dorian: indicazioni per i turisti

Si susseguono in queste ore notizie drammatiche sull’uragano Dorian, che ha travolto le isole Bahamas e si sta avvicinando agli Stati Uniti, dove è elevato il rischio di mareggiate, forti inondazioni, smottamenti e blackout. L’aeroporto di Freeport, sull’isola di Gran Bahama, e quello di Orlando, in Florida, sono stati chiusi fino a nuovo ordine e sono stati emessi ordini di evacuazione per l’intera costa sudorientale degli USA (Florida, Georgia e Carolina del Sud). Sempre in Florida, inoltre, sono stati cancellati circa mille voli negli aeroporti di Orlando, Miami, Ft. Lauderdale e Palm Beach. La Farnesina raccomanda ai connazionali che si trovino nelle zone interessate di seguire le indicazioni delle autorità locali e comunica che per le emergenze è possibile contattare il Consolato d’Italia a Miami al numero +1 305 753 0532 e all’indirizzo mail miami.emergenza@esteri.it .

Considerando che al momento non è stato emesso alcuno sconsiglio dal nostro Ministero degli Esteri, coloro i quali abbiano già acquistato un pacchetto di viaggio per queste destinazioni non possono avvalersi dell’annullamento della prenotazione senza penale. Qualora intendano rinunciare al viaggio, gli utenti possono cercare un accordo con il tour operator di riferimento per chiedere un voucher utilizzabile in un altro periodo o verso un’altra meta, tenendo comunque presente che in proposito l’agenzia stessa non ha alcun obbligo. Nel caso in cui la prenotazione sia stata effettuata autonomamente, è consigliabile contattare la compagnia aerea e le strutture alberghiere per verificare l’operatività dei voli, eventuali rischi e possibili soluzioni alternative. In caso di chiusura dell’aeroporto, ricordiamo che il vettore è tenuto a fornire al passeggero un voucher per effettuare il volo in un’altra data o il rimborso del biglietto non utilizzato. Al contrario, se lo scalo risulta operativo, la compagnia non è tenuta al rimborso o alla riprotezione dei clienti. Ricordiamo infine che, come da regolamento comunitario, i viaggiatori non hanno diritto alla compensazione pecuniaria per i voli eventualmente cancellati in “circostanze eccezionali”, in cui rientrano appunto anche le condizioni meteorologiche particolarmente avverse e inaspettate.

Per ulteriori informazioni invitiamo i cittadini a contattare lo sportello SOS Turista, al numero 059.251108 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30.

177 Visite

Voli cancellati con Ryanair: cosa fare

La compagnia aerea low-cost Ryanair ha annunciato la cancellazione di circa 2000 voli fino alla fine di ottobre. L’elenco dei voli cancellati, che è in aggiornamento, è pubblicato sul sito della compagnia a questo link. Spesso a causa dei disagi dovuti alla cancellazione del volo, il viaggiatore si trova a dover affrontare spese aggiuntive e impreviste. Quando queste sono direttamente imputabili alla cancellazione del volo devono essere risarcite dalla compagnia aerea, come garantisce la normativa comunitaria. Dunque, ci siamo attivati per creare uno sportello che si occupi del tema presso la sede di Federconsumatori Bologna, in via del porto 16, per gestire le le richieste di risarcimento da far pervenire a Ryanair, analizzando caso per caso. 

Consigliamo di  conservare le ricevute di tutte le spese sostenute per eventuali pernottamenti supplementari, per l’acquisto di titoli di viaggio alternativi e per l’acquisto di beni di prima necessità.

Non solo il rimborso del prezzo del biglietto,ma anche assistenza e indennizzo fino a 600 euro. Sono alcune delle tutele previste per i passeggeri nei principali casi di disservizio (ovvero la cancellazione del volo), che interessano in questi giorni numerosissimi viaggiatori che dovevano o dovranno partire con Ryanair.

Il passeggero ha diritto ad un rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata, oppure ad un altro volo il prima possibile o in una data successiva più conveniente per lui, in condizioni di viaggio comparabili.

La compagnia inoltre si dovrà far carico:
  •          dell’assistenza con pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa;
  •           di una adeguata sistemazione in albergo, nel caso in cui siano necessari uno o più pernottamenti;
  •           del trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa;
  •           di due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail.

Vi invitiamo, dunque, a contattarci al numero 051/6087120, tramite i social network, o per mail a info@federconsumatoribologna.it per ottenere assistenza nella richiesta di rimborso che preveda oltre al pagamento del biglietto, un rimborso per le spese ed i disagi che la cancellazione del volo ha provocato. Ogni caso verrà analizzato dai nostri consulenti. 

E.A.

“Realizzato nell’ ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015″.

737 Visite