Articoli

Bonus e bollo auto ecologiche ER: come ottenerli

ECOBONUS

Il prossimo 24 maggio scade il termine per richiedere il contributo della Regione Emilia-Romagna per l’acquisto di una auto elettrica, ibrida, a metano e GPL. Il bando, di cui abbiamo parlato in questo articolo, è riservato a residenti in Emilia-Romagna che abbiano ISEE familiare inferiore a 35.000 euro e che rottamino un’auto a diesel fino a Euro 4 e benzina fino a Euro 1.
Per ottenere il contributo occorre presentare domanda entro e non oltre le ore 14.00 del 24 maggio 2019 accedendo all’apposito portale sul sito della Regione.
Si utilizzano le proprie credenziali SPID o FedERa che si possono ottenere presso il proprio Comune.
La nostra associazione dà assistenza per la presentazione delle domande: potete chiamare il n.051/6087120 o scrivere su info@federconsumatoribologna.it

SCONTO AL CONCESSIONARIO

In aggiunta all’ecobonus, è previsto dal Protocollo d’intesa sottoscritto nel 2018 tra Regione Emilia-Romagna, ANFIA, UNRAE e FEDERAUTO, uno sconto di almeno il 15 % sul prezzo di listino che sarà applicato direttamente al concessionario.

CONTRIBUTO BOLLO

Infine, è prorogato anche per il triennio 2019-2021 il contributo per il pagamento del bollo auto per chi acquista un’auto cat. M1 – con alimentazione ibrida (benzina/elettrico, gasolio/elettrico, gpl/elettrico, metano/elettrico, benzina/idrogeno). Il contributo va richiesto tramite portale accendendo con le credenziali SPID o FedERa.
Chiariamo che non si tratta di un’esenzione: il bollo va comunque pagato e la regione darà un contributo a titolo di “rimborso” non superiore ad euro 119.00, per tre anni, senza bisogno di presentare nuova domanda. Tutte le informazioni sul sito della regione.

ECOBONUS NAZIONALE

Queste agevolazioni, che sono riservate ai residenti in Emilia.Romagna, si sommano a quelle previste a livello nazionale per l’acquisto di auto elettriche o ibride, che vengono applicate direttamente dal concessionario.

352 Visite

ECOBONUS Regione Emilia Romagna

La Regione Emilia-Romagna ha stanziato 5 milioni di euro per la sostituzione dei veicoli più inquinanti.

CHI NE HA DIRITTO

Possono presentare la domanda i cittadini che siano:

  • residenti in un Comune della Regione Emilia-Romagna;
  • proprietari alla data del 1 gennaio 2019 di un’autovettura di categoria M1 (veicoli progettati e costruiti per il trasporto di persone, aventi al massimo otto posti oltre al sedile del conducente) appartenente a una delle seguenti categorie:
    classe pre-euro ad alimentazione diesel o benzina;
    classe Euro 1 ad alimentazione diesel o benzina;
    classe Euro 2, 3 o 4 ad alimentazione diesel;
  • con ISEE del nucleo familiare inferiore o uguale a € 35.000
  • che non abbiano riportato, nei cinque anni precedenti alla presentazione della domanda, condanne penali.

COSA RIGUARDA

Il bonus è erogato per  l’acquisto di un’autovettura M1  immatricolati dal 21 gennaio 2019 fino al 31 ottobre 2019 (l’ordine di acquisto / contratto può avere data precedente), ad esclusivo uso privato, ad alimentazione:

  • Elettrica
  • Ibrido elettrica/benzina Euro 6
  • Metano (mono o bifuel benzina) Euro 6
  • GPL (mono o bi-fuel benzina) Euro 6

abbinato alla rottamazione di una autovettura M1 di proprietà con alimentazione diesel fino ad Euro 4 o benzina fino ad Euro 1.

Sono esclusi:

  • veicoli usati;
  • veicoli a km zero;
  • veicoli in leasing;
  • veicoli a uso pubblico (taxi o NNC);
  • veicoli strumentali ad attività di impresa.

 

A QUANTO AMMONTA

Il contributo ammonta a € 3000 per le auto elettriche e ibride e € 2000 per le auto a metano e GPL. La Regione ha stanziato un totale di 5 milioni di euro e i contributi saranno assegnati in base all’ordine di arrivo delle domande  In caso di esaurimento del plafond le richieste di contributo ricevute saranno inserite in una “lista d’attesa” con la possibilità di essere ammesse qualora si rendessero disponibili ulteriori risorse finanziarie anche a seguito di rinunce o revoche.

 

COME SI PRESENTA LA DOMANDA

La domanda può essere presentata unicamente online, dalle ore 9 del 15 febbraio 2019 alle ore 14 del 24 maggio 2019, su una piattaforma  sul sito della Regione. Per presentare la domanda occorre essere in possesso delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o FedERa livello alto.
La domanda può essere presentata:

  • da soli, sull’applicazione sul sito della regione;
  • presso le Associazioni dei Consumatori che si sono rese disponibili. La nostra associazione  Federconsumatori Bologna riceve nelle seguenti giornate (elenco in aggiornamento):
    • venerdì 15 febbraio dalle 9 alle 12
    • lunedì 18 febbraio dalle 9 alle 12
    • martedì 19 febbraio dalle 9 alle 12
    • mercoledì 20 febbraio dalle 9 alle 12

Il servizio di assistenza avrà i seguenti costi: il tesseramento + un costo pratica di 40 euro

È  NECESSARIO PORTARE CON SÉ: carta di identità in corso di validità; codice fiscale; libretto del veicolo da rottamare; ISEE aggiornato (se in possesso), credenziali FedERa o SPID (se in possesso).

 

COME OTTENGO LE CREDENZIALI SPID o FedERa?

Le credenziali FedERA possono essere richieste presso gli URP di tutti i Comuni della Regione o su questo sito.
Assistenza può essere fornita presso gli URP dei Comuni che hanno limitato la circolazione: per la provincia di Bologna sono

  • Argelato (BO)
  • Bologna (BO)
  • Calderara di Reno (BO)
  • Casalecchio di Reno (BO)
  • Castel Maggiore (BO)
  • Castenaso (BO)
  • Granarolo dell’Emilia (BO)
  • Imola (BO)
  • Ozzano (BO)
  • San Lazzaro di Savena (BO)
  • Zola Predosa (BO)

Le credenziali SPID si ottengono tramite provider abilitati, tutte le informazioni a questo link. Noi possiamo dare assistenza nella creazione delle credenziali, che però richiedono un certo tempo per l’identificazione, per cui è meglio averle già attivate. Ulteriori informazioni su questo sito.

Il bonus si può cumulare con le altre agevolazioni a livello nazionale e con lo sconto del 15% sul prezzo base che è disponibile grazie ad un accordo tra Regione e concessionari. Ulteriori informazioni sullo sconto a questo link.

 

Siamo disponibili per chiarimenti via email su info@federconsumatoribologna.it o per telefono 051/6087120

volantino informativo bando ecobonus privati

comFederER bando_ecobonus 13feb19

702 Visite

Gruppo AM, forniamo assistenza agli ex clienti convocati dalla GdF

A seguito di alcune preoccupate e preoccupanti segnalazioni, giunte in questi giorni, stiamo decidendo una linea di intervento a tutela degli ex-clienti della concessionaria Gruppo AM s.p.a., ora in liquidazione, che hanno ricevuto contestazioni dalla Guardia di Finanza per acquisti del periodo 2009-2010.
Il Gruppo AM, con sede a Funo di Argelato e filiali in molti Comuni della provincia, avrebbe venduto (le indagini sono in corso) nel 2010 diverse centinaia di auto utilizzando gli incentivi 2009 per ecobonus e rottamazione, quando i termini per richiedere le agevolazioni erano ormai scaduti.
La vicenda sta emergendo in questi giorni in tutta la sua complessità e gravità: molti ex-clienti si sono già rivolti alla nostra sede, dopo che la Finanza ha intimato loro di pagare migliaia di euro di sanzione per aver usufruito illegittimamente dell’ecoincentivo.
Invitiamo tutti coloro che hanno avuto comunicazioni dalla GdF per acquisti dal Gruppo AM a contattarci al n.051/6087120 (dal lun. al ven. 9-12 e 14-17)

I nostri legali stanno studiando come procedere a tutela dei cittadini che in buona fede hanno fatto affidamento sul concessionario AM per il disbrigo delle pratiche di ecoincentivo e ora rischiano multe salate.

Al riguardo si può anche  leggere questo Articolo su Repubblica Bologna del 31/01/2014

 

 

 

 

E.A.

556 Visite