Articoli

Iva sulla tassa rifiuti: a volte ritornano

Sta girando sui social network un comunicato che afferma in modo piuttosto vago che la tassa rifiuti non sarebbe dovuta in base ad una sentenza della Cassazione. In altre versioni, non sarebbe dovuta l’IVA sulla tassa rifiuti. La questione è vecchia e purtroppo, come spesso accade, si ricicla continuamente sui social.

Innanzitutto, una precisazione importantissima: la faccenda NON riguarda l’attuale tassa dei rifiuti TARI ma  riguarda la TIA, ovvero la vecchia tassa che alcuni comuni avevano adottato  prima che entrasse in vigore la TARI.

Già questo sgombra il campo da molte questioni: se non avete mai pagato la TIA, perché il vostro Comune non l’ha mai adottata, potete anche smettere di leggere qui. Per verificare si possono controllare i bollettini di pagamento  oppure chiedere direttamente al Comune. Per quanto riguarda la provincia di Bologna, sono interessati alcuni comuni ma non il Comune di Bologna.

La sentenza di cui si parla nel comunicato che gira su Facebook e WhatsApp è del 2009. Nel 2012-2013 abbiamo avviato due cause pilota per alcuni cittadini che ci  hanno dato mandato, dopo aver fatto numerose assemblee nei comuni  interessati. Una delle cause è andata bene e i cittadini hanno avuto il  rimborso.

Nella seconda causa purtroppo il giudice ha ritenuto di non essere competente ed  ha  respinto la richiesta di decreto ingiuntivo, che non abbiamo ripresentato in Commissione Tributaria a causa dei costi.
Anche in altri territori si sono avuti rimborsi in primo grado o in appello.

Al momento, non abbiamo in  programma di avviare altre cause pilota per rimborsi che comunque sarebbero prescritti se non si è inviata per tempo la richiesta di rimborso con raccomandata. Infatti la TIA è stata sostituita dal 2014 dalla TARI.

191 Visite

IVA sulla TIA: il giudice riconosce al contribuente il diritto ad ottenerne la restituzione

Importante pronuncia ottenuta dagli avvocati Bettini, Garagnani e Guaraldi di Federconsumatori sulla vicenda del rimborso dell’IVA applicata alla TIA, che apre nuovi scenari per i consumatori/utenti.
Il Giudice di Pace di San Giovanni in Persiceto con decreto ingiuntivo ha riconosciuto il diritto dei contribuenti ad ottenere il richiesto rimborso dell’IVA pagata sulla TIA (tassa di igiene ambientale) da alcuni cittadini rappresentati dalla nostra associazione.

Viene così coronata dal pieno successo una battaglia della Federconsumatori Bologna che da tempo si è spesa al servizio dei cittadini per sanare l’abuso che si era consumato ed a fronte del quale a nulla erano valse le richieste di restituzione avanzate a Geovest in via bonaria.

Dopo i numerosi successi ottenuti in altri territori da Federconsumatori, anche in Emilia Romagna i cittadini hanno ottenuto il riconoscimento dei propri diritti.

articolo Correire della Sera 28-5-14

 

 

E.A.

117 Visite

Iva sulla TIA: ottenuto un primo grande risultato

Gli avvocati Annalisa Bettini e Paolo Garagnani, della Federconsumatori Bologna, insieme con il collega Bruno Guaraldi della Federconsumatori Modena, hanno ottenuto un’ingiunzione giudiziale che impone a Geovest di restituire ai ricorrenti le somme percepite a titolo di iva sulla tia.

I legali hanno già formalmente intimato a Geovest di effettuare il pagamento di quanto dovuto.

Riporteremo sul sito gli aggiornamenti della vicenda.

 

 

 

E.A.

Realizzato nell’ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero per lo sviluppo economico

117 Visite

Ricorsi rimborso IVA sulla TIA

Nelle prossime due settimane incontreremo i cittadini interessati ai ricorsi per chiedere il rimborso dell’IVA sulla TIA. Questi incontri, che fanno seguito alla assemblee “a tappeto” sul territorio della provincia organizzate alla fine del 2012, hanno lo scopo di raccogliere le adesioni e le procure.
Chi è interessato, può consultare la nostra sezione eventi, che sarà costantemente aggiornata al presentarsi di nuove disponibilità.

105 Visite

Rimborso IVA sulla TIA: tutte le assemblee informative per i ricorsi – AGGIORNATO-

Con il passaggio da “TARSU” a “TIA”, nei comuni dove è avvenuto, è stata applicata su quest’ultima l’IVA al 10%.
Nonostante la sentenza della Corte Costituzionale del luglio 2009 abbia dichiarato l’illegittimità dell’IVA sulla TIA, quasi tutti i Comuni coinvolti hanno continuato e continuano tuttora in questa condotta.
La Cassazione con la sentenza dell’8 marzo 2012  ha confermato definitivamente l’illegittimità dell’IVA sulla TIA, attesa la sua natura di “tassa” e non di “tariffa”, pertanto, sulla stessa non è applicabile l’IVA.
Nel 2011 Federconsumatori ha ottenuto  3 sentenze favorevoli dal Giudice di Pace di Genova, Prato ed Alessandria,  per alcuni cittadini che hanno, quindi, ottenuto il rimborso dell’IVA indebitamente pagata.
Della vicenda ci siamo largamente occupati qui e qui ; ora, atteso che l’intervento Governativo non è scontato né previsto, Federconsumatori, con la collaborazione di Spi – CGIL,  intende promuovere l’ azione legale attraverso ricorsi collettivi per ottenere i rimborsi di quanto illegittimamente pagato negli ultimi 10 anni.

Per informare i cittadini sulle modalità, sui costi, i modi ed i tempi dell’azione legale, si terranno assemblee pubbliche in vari comuni della provincia di Bologna, secondo il calendario pubblicato di seguito che sarà costantemente aggiornato:

– ANZOLA DELL’EMILIA – Mercoledì 23 gennaio 2013 alle ore 14.00 c/o il salone della Casa del Popolo

– SAN GIOVANNI IN PERSICETO – Giovedì 24 gennaio 2013 alle ore 14.30 c/o Sala del Consiglio Comunale

– SALA BOLOGNESE – Lunedì 28 gennaio 2013 alle ore 14.30 c/o il Salone della Casa del Popolo

– SAN MATTEO DELLA DECIMA – Martedì 29 gennaio 2013 alle ore 14.30 c/o Sala ARCI

– S. AGATA BOLOGNESE – Mercoledì 30 gennaio 2013 c/o Sala Polivalenteex lavatoio

FUNO DI ARGELATO Giovedì 7 febbraio 2013 alle ore 14.30 c/o Centro Sociale Funo

________________________________________

–  CASTELMAGGIORE  –  Giovedì 11 ottobre 2012 alle ore 14,30 presso la Sala della Resistenza Piazza Pace 9

 

– SAN GIORGIO DI PIANO – Lunedì 1 ottobre 2012 alle ore 15.00 c/o Centro Sociale “Falcone – Borsellino” in via Fosse Ardeatine

– GRANAROLO DELL’EMILIA – Martedì 23 ottobre 2012 alle ore 14,30 c/o Sala ARCI in via San Donato, 203

– MONTERENZIO – Giovedì 25 ottobre 2012 alle ore 20.30 c/o Sala Consiliare del Comune

– MONTE SAN PIETRO – (per i residenti delle frazioni di Monte S.Giovanni e Monte Pastore) Lunedì 22 ottobre 2012 alle ore 20.30 c/o la saletta della Consulta di Monte San Giovanni – Scuola Materna

– SAN PIETRO IN CASALE – Mercoledì 14 novembre 2012 alle ore 20.30 c/o Sala Associazioni Centro Sportivo, Via Costituzione, 18

– BUDRIO – Venerdì 9 novembre 2012 ore 14.30 c/o Centro Sociale La Magnolia , Via Bianchi, 31

 

120 Visite