Articoli

Nuovo servizio di conciliazioni CoReCom on-line

Le conciliazioni davanti al Co.Re.Com nei settori della telefonia e pay-tv rappresentano una larga parte della nostra attività e ci permettono di risolvere la stragrande maggioranza dei contenziosi con tempi e costi ridotti per i nostri associati.

Per venire incontro alle esigenze dei cittadini, che sempre più spesso non riescono a presentarsi ai nostri sportelli per impegni lavorativi o familiari, abbiamo attivato un nuovo servizio di pratiche da aprire comodamente da casa. Un nostro avvocato specializzato prenderà in carico la posizione esattamente come se fosse allo sportello, ma con pochissimo impegno di tempo da parte dell’utente! La procedura è semplicissima: scopri come fare cliccando qui

CORECOM EMILIA ROMAGNA CONCILIAZIONI

 

 

E.A.

665 Visite

Conciliazioni CoReCom per problemi di telefonia e pay-tv

Federconsumatori Bologna ha seguito, solo negli ultimi tre anni, oltre 1000 controversie  tra utenti di telefonia e pay tv e i rispettivi gestori, giungendo ad una positiva e soddisfacente soluzione nella stragrande maggioranza dei casi.
Il nostro sportello tematico, attivo tutti i venerdì mattina, è fra i più frequentati; vi operano tre avvocati specializzati in materia di comunicazioni elettroniche che forniscono consigli e assistenza agli associati.

In particolare, si è dimostrata molto efficace la tutela da noi offerta nelle procedure di conciliazione davanti al CoReCom Emilia-Romagna (Comitato Regionale per le Comunicazioni): i nostri associati possono essere assistiti per la presentazione del reclamo e la compilazione della domanda di conciliazione; inoltre possono avvalersi della rappresentanza di un nostro legale specializzato durante l’udienza di conciliazione.

La procedura è semplice:

1) l’utente che ritiene di avere subìto un torto invia al proprio gestore un reclamo scritto;
2) il gestore è tenuto a rispondere per iscritto entro il termine previsto nella Carta dei Servizi, normalmente 30 o 40 giorni;
3) in caso di mancata risposta, o in caso di risposta negativa, l’utente può avviare la procedura di conciliazione inviando al CoReCom. regionale l’apposito formulario UG e, nel caso in cui voglia chiedere un provvedimento d’urgenza, ad esempio se il gestore ha nel frattempo sospeso il servizio, il formulario GU5;
4) il CoReCom. fissa l’udienza di conciliazione; la parte che ha presentato la domanda è obbligata a presentarsi pena l’annullamento della procedura, che non potrà essere più avviata per la stessa controversia.

In sede di conciliazione CoReCom si possono ottenere sia storni e rimborsi di fatture, sia indennizzi per il mancato rispetto di quanto stabilito dalle Carte dei Servizi.

Al termine dell’udienza, a cui è invitato anche l’operatore e che è presidiata da un funzionario del CoReCom., se si raggiunge un accordo viene redatto un verbale che ha efficacia di accordo transattivo ed è immediatamente esecutivo. Nel caso in cui non si raggiunga un accordo, l’utente è libero di rivolgersi al Giudice di Pace o all’AGCOM per la definizione della controversia.
Per consultare alcune delle pronuncie positive ottenute dai nostri legali si possono leggere questi articoli.

Chi desidera la nostra assistenza per la proceudra, può accedere al nuovo servizio di pratiche on-line, comodamente da casa, oppure può chiamare al n.051/6087120 o contattarci su info@federconsumatoribologna.it

 

 

E.A.

 

420 Visite