Terremoto in Emilia: nuove disposizioni per le bollette sospese

l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ha approvato la delibera riguardante le agevolazioni per le famiglie  coinvolte nel disastroso sisma dell’Emilia Romagna.
La popolazione colpita dal terremoto potrà usufruire di rateizzazioni automatiche e senza interessi, per un periodo minimo di due anni, per le forniture del mercato tutelato e del mercato libero di energia e gas.

I titolari di utenze diverse da quelle originarie dovranno richiedere esplicitamente le agevolazioni al proprio venditore. Lo stesso vale per le utenze delle città di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Rovigo che hanno ottenuto il differimento dei termini di pagamento degli obblighi tributari.

A questo si aggiunge l’azzeramento dei costi per nuove connessioni, subentri o volture richiesti da cittadini con abitazioni inagibili, anche successivi all’evento sismico. Inoltre  unitamente alla riduzione del 50% delle tariffe di rete valida per due anni è prevista uno sconto del  50% per il primo anno e del 40% per il secondo anno sugli oneri generali di sistema. Per quanto riguarda le bollette elettriche, per le utenze domestiche con un consumo di 2.700 kw/h all’anno il risparmio sarà del 16%. Invece per le bollette del gas, considerando un consumo annuo di 1.400 m3, lo sconto ammonterà al 4% circa.

Per il servizio idrico verrà applicata la rateizzazione automatica delle bollette e la riduzione del 50 % della componente servizio idrico, canone depurazione e canone fognature per un periodo pari a 12 mesi, con un risparmio del 40% circa per una famiglia con un consumo annuo di 200 m3.

Tali agevolazioni sono cumulabili con i bonus energia e gas o la tariffa sociale per il servizio idrico.
Le Società sono tenute a riportare le condizioni delle agevolazioni sia nelle fatture che sui loro siti internet, dando la massima visibilità a tali informazioni.

La Federconsumatori invita chiunque abbia necessità di assistenza o chiarimenti a rivolgersi ad una delle sedi sul territorio.

 

 

E.A.

 

Realizzato nell’ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero per lo svilupppo economico

323 Visite
1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] L’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas ha diramato una nota esplicativa con la quale chiarisce le modalità di applicazione della Delibera 6/2013. […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *