Costituzione di Parte Civile nel processo Monte dei Paschi di Siena

In vista della prima udienza del processo contro gli ex vertici della banca Monte dei Paschi di Siena, che si terrà il 15 dicembre, Federconsumatori si prepara ad assistere tutti coloro che vogliano costituirsi parte civile.

I reati contestati agli indagati sono diversi, tra i quali quelli di ostacolo all’attività di vigilanza di CONSOB, falso in bilancio e aggiotaggio.

Entro la data della prima udienza i detentori di azioni Monte dei Paschi Spa, ed anche coloro che le abbiano detenute in passato (purché acquistate prima del 30/4/2014, data in cui è avvenuta la pubblicazione della notizia di reato) , possono costituirsi parte civile, al fine di chiedere il risarcimento dei danni subiti: le operazioni contestate, cui è conseguita una falsa rappresentazione del reale ”stato di salute” della banca, da un lato hanno indotto molti risparmiatori ad acquistare le azioni, ad un prezzo non corrispondente al reale valore, dall’altro, hanno precluso agli stessi di disfarsene in tempo utile, prima che il valore delle azioni crollasse.

Coloro che fossero interessati a ricevere l’assistenza di Federconsumatori per costituirsi parte civile al processo potranno contattare la nostra sede al n.051/6087120 oppure per email info@federconsumatoribologna.it

Dopo aver preso appuntamento con la sede territoriale più vicina gli interessati dovranno venire muniti della seguente documentazione (in fotocopia):

– carta di identità e codice fiscale degli intestatari dell’investimento;
– ordine di acquisto delle azioni MPS, e/o ordine di vendita;
– estratti conto completi del dossier/conto titoli, con riferimento alle azioni MPS (in caso di difficoltà nel reperimento di tali estratti conto, per il momento saranno sufficienti anche solo gli ordini di acquisto e/o di vendita).

Visti i tempi ridotti, si consiglia di contattare il prima possibile il nostro centralino per tutte le informazioni e per l’appuntamento.

609 Visite
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *