Dahlia TV in liquidazione: che fare?

Dal 25 febbraio scorso la società di pay-tv Dhalia ha sospeso le trasmissioni, risultando quindi inadempiente nei confronti dei clienti che avevano acquistato i suoi pacchetti, in particolare quello relativo alle  partite di calcio.

L’Antitrust ha avviato due distinte istruttorie, per pratiche commerciali scorrette; nel frattempo la Federconsumatori Nazionale ha inviato a Dhalia una diffida per conoscere le modalità di rimborso dei clienti. Per il momento, la società non è fallita, ma risulta in liquidazione; per questo motivo, non è possibile ad oggi per i creditori fare alcuna insinuazione al passivo. Si può comunque (anzi è consigliato) inviare una lettera di messa in mora alla società con la quale si chiede il rimborso di quanto pagato e non goduto. Successivemante, si può avviare una procedura di conciliazione davanti al Co.Re.Com, che ha competenza sia nel settore della telefonia, sia in quello delle pay-tv.

Le sedi Federconsumatori sono a disposizione dei danneggiati per tutte le azioni del caso.

Comunicato stampa Federconsumatori Nazionale

624 Visite
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *