Indennizzo straordinario per il guasto al Freccia Argento del 16/12/2010

Lo scorso 16 dicembre il treno Freccia Argento  9416, partito da Roma Termini alle 14,45 e diretto a Venezia Santa Lucia, è rimasto fermo per diverse ore in galleria all’altezza di Fiano Romano, dopo soli 20 minuti di viaggio. Lo stop è stato causato, secondo quanto scritto in una nota diramata da Trenitalia, da un guasto alla linea elettrica aerea. I circa 400 passeggeri sono rimasti prigionieri del treno per oltre tre ore, al buio, privi di mezzi di comunicazione e senza possibilità di usare i bagni né di aprire i finestrini. Molti di loro, dopo che il guasto è stato riparato permettendo il proseguimento del viaggio su un altro treno, si sono rivolti alle sedi territoriali Federconsumatori, che li ha rappresentati davanti ai responsabili di Trenitalia.

In un comunicato stampa del 5 gennaio, la Federconsumatori nazionale dichiara di aver raggiunto un importante obiettivo: il rimborso integrale del biglietto per i passeggeri del Freccia Argento e un indennizzo straordinario di 150 euro in contanti.

A partire da 10 gennaio tutti gli sfortunati passeggeri del Freccia Argento 9416 potranno compilare i moduli per la richiesta di rimorso presso le biglietterie e gli uffici di assistenza delle stazioni di partenza della tratta interessata: Roma Termini, Firenze SMN, Bologna Centrale, Padova, Venezia Mestre, Venezia SL.

Comunicato Stampa 5 gennaio 2010

635 Visite
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *