Articoli

Aggiornamento COPALC

Venerdi 15 febbraio Federconsumatori e gli assegnatari Copalc hanno incontrato presso il Municipio di Castenaso l’ex presidente di Confcooperative, Luigi Marino, ora in lizza per un seggio al Senato. Ancora una volta le parole spese in appoggio a chi rischia di vedersi sfumare davanti agli occhi l’investimento economico di una vita ed il bene-rifugio per eccellenza sono state rassicuranti, con promesse di solidarietà e di vicinanza.

Concretamente, si vedrà quale risvolto pratico potrà avere tale dichiarazione di intenti; resta la necessità di una attenzione costante al problema e di un ausilio quotidiano verso chi, ogni giorno di più, deve fare i conti con le procedure giudiziali instaurate e con quelle prossime a partire.
Federconsumatori continua l’opera di assistenza agli assegnatari, presso i propri sportelli e, con la collaborazione attenta delle Amministrazioni interessate, anche nei Comuni segnati dalla vicenda
E.A.
Realizzato nell’ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero per lo sviluppo economico
661 Visite

Copalc: comunicato Federconsumatori 4-02-2013

In aggiornamento a quanto già scritto riguardo al fallimento Copalc, comunichiamo che Federconsumatori ha partecipato oggi alla conferenza stampa indetta da Confcooperative.

Con soddisfazione ha quindi potuto sentire dalle parole dei vertici che è interesse primario anche della Confederazione assicurare il diritto degli assegnatari alla tutela delle proprie case.

Federconsumatori auspica perciò che, al di là degli intenti, Confcooperative garantisca il più ampio apporto ad una positiva soluzione della vertenza.

La complessità della situazione è sotto gli occhi di tutti. Oltre al consorzio Copalc, dichiarato fallito ed al contempo oggetto di una procedura di liquidazione coatta amministrativa (coesistenza incompatibile, destinata dunque a risolversi a breve con la prevalenza dell’uno o dell’altra), sono coinvolte nella vicenda anche un nutrito gruppo di cooperative che al consorzio facevano riferimento e che le notizie ormai ufficiali danno a loro volta come oggetto di prossima sottoposizione alla liquidazione coatta.

L’intrico dei rapporti e delle situazioni che si sono verificate, unitamente alla non piena efficacia della normativa ed alla carenza di copertura che il d.lgs. 122/2005 ed il suo Fondo di Garanzia palesano in concreto e nel caso in questione, spingono Federconsumatori a rinnovare l’appello ad una azione unitaria degli assegnatari, per meglio sfruttare le opportunità di tutela che la legge può loro assicurare e per rendere più efficienti i rapporti che l’Associazione con i suoi legali si offre di fornire al cospetto delle Autorità, degli Organi della procedura e degli altri attori della complessa vicenda.

E.A.

Realizzato nell’ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero per lo svilupppo economico

639 Visite

Fallimento COPALC: al via la tutela di Federconsumatori

Mercoledì 30 gennaio al cinema Italia, a Castenaso, si é svolta una assemblea degli assegnatari degli alloggi Copalc.
La folta schiera dei presenti, circa duecento persone, ha potuto confrontarsi con le amministrazioni locali (erano presenti, oltre al Sindaco di Castenaso, che ha anche fornito la disponibilità dei locali, anche i Sindaci degli altri comuni coinvolti nella vicenda e l’assessore alla casa del Comune di Bologna, Malagoli). É stata l’occasione, per i partecipanti, per fare il punto con il Presidente di Federconsumatori Bologna, Maurizio Gentilini, e con l’avvocato Paolo Garagnani, legale dell’associazione, che si sta occupando degli sviluppi della questione.
Le istituzioni hanno garantito il loro appoggio a chi sta vivendo in prima persona queste ore drammatiche, successive alla dichiarazione di fallimento di Copalc.

Il Presidente di Federconsumatori Bologna e l’Avv Paolo Garagnani hanno partecipato inoltre, giovedi 31 gennaio all’udienza conoscitiva della commissione attività produttive del Comune di Bologna.

Erano presenti, tra gli altri, anche il curatore fallimentare, prof. Renato Santini, il dott. Landuzzi in rappresentanza degli assegnatari ed il dott. Manzoni esponente di Confcooperative.
Al cospetto di numerosi assegnatari intervenuti, é stata ribadita la sensibilità delle istituzioni al drammatico problema e la volontà della curatela di ricercare la migliore soluzione possibile negli interessi degli acquirenti immobiliari.

In entrambe le occasioni Federconsumatori ha confermato che fare fronte comune potrà essere la migliore strategia per fare sentire la propria voce e per garantirsi la più efficace rappresentatività in tutte le sedi che si dovranno adire, tenuto conto della complessità della vicenda e della necessità di una assistenza qualificata, anche dal punto di vista legale.

La prossima settimana cominceranno gli incontri individuali con gli assegnatari che hanno deciso di rivolgersi alla nostra associazione per essere tutelati.
Ribadiamo la nostra completa disponibilità per fornire assistenza legale agli assegnatari: per informazioni potete contrarci al n.051/6087120 o 051/6087129, oppure via email su info@federconsumatoribologna.it

 

 

 

 

E.A.

Realizzato nell’ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero per lo svilupppo economico

701 Visite

Assemblea COPALC

Vista l’evoluzione dell’ultima settimana nella vicenda COPALC, Federconsumatori ha organizzato un’assemblea per il giorno mercoledì 30 gennaio 2013 alle ore 20.30 c/o il Cinema Teatro Italia di Castenaso, Via Nasica, 38.

Saranno presenti il nostro Presidente Maurizio Gentilini, i legali dell’associazione e i Sindaci dei Comuni interessati.

Si consiglia vivamente la partecipazione a tutti gli assegnatari di alloggi COPALC.

View Larger Map

copalc comunicato stampa

 

 

E.A.

Realizzato nell’ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero per lo svilupppo economico

722 Visite

Copalc, è importante agire subito

Date le più recenti notizie sulla situazione del concordato preventivo della cooperativa edile Copalc, che fanno ipotizzare diversi scenari anche negativi per gli assegnatari degli alloggi, invitiamo tutti quelli che non lo hanno ancora fatto a contattarci per avere informazioni e chiarimenti ed eventualmente essere assistiti, dato che in casi come questi più che mai l’unione fa la forza. Chiamateci quindi ai numeri 051/6087120 oppure 051/6087129.

 

530 Visite

COPALC: assistenza agli assegnatari

* Aggiornamento del 16/11/2012 *
Abbiamo fissato un’assemblea informativa per i soci assegnatari per il giorno 21/11/2012 alle ore 18 c/o Centro Sociale L’Airone di Castenaso (BO)

****

Il COPALC, Consorzio Provinciale Abitazioni Lavoratori Cristiani, che riunisce circa 50 cooperative edilizie ed ha alloggi in vari Comuni della provincia di Bologna, si trova attualmente in una fase di difficoltà legata all’attuale crisi economica, che ha visto nell’edilizia uno dei settori più colpiti. La situazione di bilancio del Consorzio sta comportando notevoli e gravi problemi a molti dei soci assegnatari delle cooperative aderenti, che hanno pagato per intero il prezzo degli appartamenti ma non ne hanno ancora acquisito la proprietà tramite il rogito.
Il patrimonio edilizio del Consorzio, secondo quanto sostenuto dal Corriere della Sera nell’edizione del 19 ottobre 2012, è infatti destinato a  garanzia dei mutui che varie banche hanno concesso a COPALC e che ora questi non sarebbe più in grado di pagare.

In attesa del concordato preventivo che è stato annunciato da COPALC, Federconsumatori Bologna è a disposizione dei soci assegnatari che sono stati  o temono di essere danneggiati dal Consorzio per valutare un progetto di tutela dei propri diritti. Potete contattarci per informazioni al n.051/6087120.

706 Visite