Articoli

Cartelle IMU a coniugi con diversa residenza

Si sono rivolti all’associazione Federconsumatori diversi utenti che hanno ricevuto un avviso di accertamento da parte del Comune di Bologna, per il pagamento di annualità arretrate della tassa IMU, in relazione all’abitazione principale del nucleo famigliare.

Tali avvisi sono stati recapitati anche a coniugi che, per motivi di lavoro o per altre problematiche, negli ultimi anni hanno dovuto spostare la propria residenza in due distinte abitazioni, situate in Comuni differenti.

Il Comune di Bologna, sulla base di una recente pronuncia giurisprudenziale (che si pone in contrasto con l’orientamento precedentemente consolidato), tenta quindi oggi di recuperare la tassa IMU relativa all’abitazione principale del nucleo famigliare asseritamente maturata negli ultimi cinque anni.

Negli anni, la normativa era stata costantemente interpretata nel senso contrario, prevedendo la possibilità di usufruire dell’esenzione qualora i coniugi risiedano effettivamente in Comuni distinti, ad esempio per esigenze lavorative.

Lo stesso Dipartimento delle Finanze nel 2012 ha emesso una circolare in cui ha escluso chiaramente la necessità di pagare la tassa IMU in tali situazioni.

La Federconsumatori è a disposizione per offrire consulenza legale sulla vicenda, chiamateci al n.051/255810 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17) oppure scriveteci il vostro contatto su info@federconsumatoribologna.it per essere richiamati.

181 Visite

Sisma Emilia: aggiornato il Vademecum per i cittadini

Pubblichiamo qui l’ultimo vademecum aggiornato ad ottobre 2012, per i cittadini colpiti dal sisma del maggio 2012 in Emilia.
Il Vademecum, a cura delle Associazioni dei Consumatori,  tratta di bollette acqua, luce, gas e telefono, cartelle esattoriali e tasse, mutui, Rc auto.

VADEMECUM SISMA

703 Visite